03 maggio 2007

Bi Lo Chun

Lo so la foto non rende giustizia ma ci tenevo a farvi vedere come le foglie asciutte ingannano, questo tè è un Pi Lo Chun (o Bi Lo Chun ma la pronuncia resta sempre con la P) cinese proveniente dalla provincia di Jiang Su raccolto da pochissimi giorni; è uno dei più famosi e grandi verdi, in questo caso in una delle sue migliori cru. Come si può vedere (se ci cliccate sopra vi apparirà molto più grande) le foglioline secche sono piccolissime e sembrano quasi nere, sono in effetti verde petrolio molto scuro, con molta lanugine dovuta alla grande presenza di gemme; nulla lascerebbe supporre la perfezione delle foglie una volta messe in acqua, solo gemma e prima foglia, lunghe al massimo come una moneta da un euro e di un verde intenso. Anche il liquore tende al verde. Presto troverete la scheda tecnica nella carta dei tè del mio sito. Se avete foto di altri Pi Lo Chun mandatemele così li mettiamo a confronto.

2 commenti:

Emanuele ha detto...

ciao, stiamo facendo una ricerca sul tè, in particolare sull'earl grey, potresti darci una mano? ci servirebbero soprattutto indicazioni sulla conservazione ideale per il progetto di un packaging. ti lasciamo qua i nostri due indirizzi mail che valgono anche per MSN.
grazie

lorella--@hotmail.it
sboramon@yahoo.it

Marco Bertona ha detto...

Ciao Claudio. Ti scrivo per farti i complimenti per il tuo blog e per le immagini. Questo è il blog che mi piace: un blog sul tè, senza "speteguless" e polemiche. Un luogo d'incontro e d'informazione, all'insegna dell'amicizia e del rispetto del lavoro degli altri, e anche dei loro errori. Se così è, il tuo blog si è già aggiudicato un visitatore in più :)
Buon lavoro.
Cordialmente
Marco Bertona