12 luglio 2005

Yin Zhen, tè bianco.


Yin Zhen, il celeberrimo té bianco dell'imperatore. Qui si capisce bene perchè té bianco, la gemma non si è ancora dischiusa e mantiene intatta la peluria che serve a proteggerla dagli sbalzi di temperatura. Devo dire che è uno dei tè che ho inserito per ultimi nella mia carta dei tè in quanto è veramente difficile trovarne uno di altissima qualità. Il profumo è unico, completamente diverso da qualsiasi altro tè, quasi dolce come un soffio di vaniglia, il sapore rimane fra i denti a lungo. Un infuso che, come un quadro del Bellini, richiede di essere il protagonista. Io consiglio di comprarne solo pochi grammi per volta, massimo una ventina ( circa 6-7 tazze) così da averlo sempre fresco... tanto visto il prezzo si beve solo nelle occasioni speciali ( è cosi non si spende a tazza più di quanto costa un cappuccino al bar!).

6 commenti:

Andrasterix ha detto...

La foto rende bene l'idea di cosa dovrebbe essere un Yin Zhen e mi aiuta a comprendere perchè quello che ho acquistato... non mi ha detto proprio niente. Le foglioline erano di un verde spento, senza alcuna ombra di peluria bianca. Al contrario, il Pai Mu Tan che ho preso dal medesimo negozio on-line, è stato uno dei più dolci di quelli mai bevuti.Bisogna attendere pazientemente che riveli la pienezza del suo gusto dopo svariati minuti in acqua poco più che tiepida.

Andrea ha detto...

Suggerimenti sulla durata dell'infusione e sulla quantità?
Devo proprio assaggiarne uno e vorrei avere il vostro parere

bibliotèq ha detto...

Mi sono appena arrivati dei campioni dalla Cina di uno Yin Zhen...mmmmh non mi fà impazzire, devo dire che anche se tenuto in atmosfera controlata più c si allontana dal tempo della raccolta più degrada l'ampiezza e la dolcezza dei profumi. Comunque ho notato delle differenze abbissali fra distributore e distributore, quando lo volete comprare chiedete di vederlo bene, non dentro il barattolo ma sulla paletta, la peluria deve essere molta e fitta ( indice di raccolta anticipata), la gemma un ago solido e integra, non ci devono essere parti spezzate e si deve vedere bene dall'estremità al " picciolo". Poi annusatelo, infine compratene solo 10grammi, massimo 20. Ne bastano tre grammi per una tazza, senza contare la seconda infusione. E' un tè che non si beve tutti i giorni quindi 10 grami sono tre tazze ( che diventano sei). La piccolissima quantità serve ad averlo sempre fresco, cosa basilare per questo tè; inca22..vi con il negoziante se vuole appiopparvene quantità industriali ( fidatevi di me che sono uno di loro, con 10grammi noi ci guadagnamo bene lo stesso!!!).
Ora veniamo ai tempi e alle temperature: si dice acqua dai 80 ai 70°C per 10,15minuti. Io ho provato diversi tempi e diverse temperature, il risultato migliore l'ho ottenuto facendo partire l'infusione a 80°C ( in teiera di vetro) per 10 minuti, alla fine dell'infusione la temperatura era di circa 70°C, era aprile, in inverno penso che la temperatura si abbassi un pò più velocemente con il vetro, forse meglio la porcellana. Pessimi risultati con la ghisa, secondo me è un tè che la soffre, forse la temperatura costante gli crea qualche problema... ditemi la vostra!

Andrea ha detto...

Lo Yin Zhen che ho comprato da un infuso molto dolce e di colore lievemente rosato. Non eccessivamente lungo il retrogusto anche se la mia infusione è stata più breve (7min.) e a temperatura analoga (ho staccato a 70°). L'aspetto è apparentemente buono anche se dopo l'infusione ho trovato parecchie foglie bruciate soprattutto le punte, indice che hanno lavorato male il prodotto.
Comunque il prezzo era basso e posso considerarlo un buon tè giornaliero.

rougenippon ha detto...

ciao :-), anche io adoro il tè. amo molto il tè verde, che pian piano sto iniziando a conoscere. ho anche un tè bianco, molto delicato, che lascio in infusione a 60 gradi, controllando con il termometro.
si chiama Peonia bianca, bio, è cinese.
lo faccio in teiera di coccio, cinese. non rimuovo le foglie, dato che non diventa amaro.
vorrei riflettere ancora sulle sensazioni, sul suo gusto, per potervele raccontare :-) ...
inutile dirvi che vorrei provarne anche altri ...

rumisufi ha detto...

concordo sulle diverse qualità dello yin zhen e sul fatto di approvvigionarsene sempre per piccole quantità...l'ultimo acquistato a Berlino qualche mese fa ( da KaDeWe), ottimo...la temperatura per me ottimale ( dopo anni e anni di prove...) è intorno a 80 gradi e 8/10 minuti di infusione...in seconda infusione rimane così sempre di alta qualità...